Fondo Di Garanzia Per Le Pmi

​Per garantire e sostenere  lo sviluppo delle imprese

Il Fondo di Garanzia è lo strumento istituito dal Ministero dello Sviluppo economico con Legge n. 662/96 (art. 2, comma 100, lettera a).

 

La sua finalità è quella di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle PMI mediante la concessione di una garanzia pubblica che si affianca e molto spesso si sostituisce alle garanzie reali  portate dalle aziende.

A seconda della natura del soggetto richiedente,  l’operazione finanziaria può essere assistita dalla garanzia del Fondo mediante diverse modalità di intervento:

 

 - Garanzia diretta: indica la garanzia prestata dal Fondo direttamente a favore dei soggetti finanziatori: le Banche. In questo caso, l’impresa che necessiti di un finanziamento può chiedere alla banca di garantire l’operazione con la garanzia pubblica. L’attivazione di questa garanzia è a rischio zero per la banca che, in caso di insolvenza dell’impresa, viene risarcita dal Fondo e, in caso di eventuale esaurimento di fondi di quest’ultimo, direttamente dallo Stato.


- Controgaranzia: indica la garanzia prestata dal Fondo a favore dei Confidi e degli altri Fondi di Garanzia. In questo caso l’impresa si deve rivolgere a un Confidi o ad altro fondo di garanzia che provvederanno ad inviare la domanda di controgaranzia al Fondo.


- Cogaranzia: indica la garanzia prestata dal Fondo direttamente a favore dei soggetti finanziatori e congiuntamente ai Confidi, agli altri Fondi di Garanzia ovvero ai Fondi di garanzia istituiti nell’ambito dell’Unione Europea o da essa cofinanziati.


Il Raggruppamento Temporaneo di Imprese composto da Mediocredito Centrale, Artigiancassa, DEPObank S.p.A, Mediocredito Italiano e MPS Capital Services Banca per le Imprese quali mandanti, gestisce dal 2011 il Fondo per conto del Ministero.

   

Artigiancassa dentro al tuo mondo

 

Per avere maggiori informazioni su criteri e modalità puoi accedere al sito del Fondo oppure richiedere informazioni tramite la pagina contatti.