Legge Sabatini Friuli Venezia Giulia

​Legge Sabatini n.1329/65 Friuli Venezia Giulia

Artigiancassa, in RTI con Mediocredito Centrale, ha sottoscritto con l'Amministrazione regionale la Convenzione per la gestione delle agevolazioni a favore delle PMI previste dalla Legge Sabatini n. 1329 del 28 novembre 1965.

La Legge Sabatini (Legge n.1329/65) è una delle leggi agevolative più conosciute ed utilizzate per l'acquisizione (mediante acquisto o leasing) di macchinari e impianti.

Artigiancassa in Friuli Venezia Giulia per lo sviluppo della tua PMI

Artigiancassa, da sempre al fianco di artigiani e PMI, sarà un punto di riferimento per le imprese della regione Friuli Venezia Giulia che vorranno accedere all'agevolazione sia in termini di conoscenza e diffusione della misura sia in termini di assistenza alla compilazione della domanda.

Per maggiori informazioni, clicca su "Per saperne di più"

Legge Sabatini Friuli Venezia Giulia

La legge 1329/65 "Sabatini" è un'agevolazione per l'acquisizione di macchinari che, nella sua forma classica, prevede la formalizzazione del contratto attraverso atto notarile, la registrazione dello stesso presso il tribunale, la garanzia del privilegio sulle macchine, l'emissione di cambiali e lo sconto effetti quale operazione agevolabile.

Con la Nuova Sabatini la formalità previste originariamente dalla Legge 1329/65 e l'emissione di effetti non sono più obbligatorie. Di conseguenza sono ammissibili una gamma molto più vasta di operazioni finanziarie. Nella Regione Friuli Venezia la Legge Sabatini è operativa sia nella sua forma tradizionale sia nella sua nuova forma.

DESTINATARI

​Tutte le micro, piccole e medie imprese con almeno una sede operativa nella Regione Friuli Venezia Giulia, con le sole eccezioni riguardanti le aziende che operano nei seguenti settori: industria carboniera, siderurgia, costruzioni navali, fibre sintetiche, trasporto merci su strada, trasporto aereo, pesca, acquacoltura.

SCOPO

Acquisizione di nuove macchine utensili o di produzione attraverso:

a) finanziamenti e le locazioni finanziarie finalizzati all'acquisizione di macchinari (nel caso della cosiddetta Nuova Sabatini);

b) sconto effetti, finanziamenti e leasing cambializzati garantiti da privilegio sulle macchine (nel caso della Sabatini nella sua forma classica).

L'operazione finanziaria deve coprire almeno il 25% dei costi ammissibili.

 

IMPORTO AGEVOLABILE

Il costo ammissibile della macchina per ogni singola operazione deve essere superiore a € 1.000. In relazione alla Nuova Sabatini, il limite dell'investimento è di € 5.000.000,00 per quanto riguarda le operazione di leasing. In caso di finanziamenti bancari, invece, il tetto è di è di € 360.000 per le imprese industriali e di € 90.000,00 per le imprese artigiane. In relazione alla Sabatini classica il limite degli investimenti agevolabili è di € 5.000.000 di euro per tutte le tipologie di operazioni.

Per ciascuna unità produttiva possono essere fatte più richieste di contributo purché nel corso di un anno solare la somma dei costi dei macchinari agevolati non superi la soglia, valida per tutte le tipologie di operazioni, di € 5.000.000,00.

Se inserite nella fattura o nel contratto di acquisizione, il costo del macchinario può comprendere, nel limite complessivo del 15% del totale, le spese sostenute per montaggio, collaudo, trasporto, imballaggio, formazione del personale all'utilizzo della macchina, opere murarie strettamente indispensabili al funzionamento della macchina.

COSA FARE PER RICHIEDERE LE AGEVOLAZIONI

Le imprese, prima dell'avvio dell'investimento, devono fare richiesta presso le banche, le società di leasing e i confidi convenzionati che a loro volta inoltreranno la richiesta di contributo al soggetto gestore Banca del Mezzogiorno - Mediocredito Centrale S.p.A. attraverso l'apposita procedura telematica.

Le PMI agricole e le PMI operanti nel campo della meccanizzazione agricola, invece, devono presentare la richiesta direttamente al Gestore, via fax. Gli investimenti effettuati nell'ambito delle attività agricole devono essere avviati dopo la delibera di concessione dell'agevolazione.  

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

La normativa, la documentazione e la modulistica relative alla legge Sabatini sono disponibili sul sito Internet di Mediocredito Centrale http://www.mcc.it/LandingPages/NuovaSabatini.html e su quello della Regione Friuli Venezia Giulia http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/economia-imprese/industria/FOGLIA23/

Per le informazioni di base relative alle agevolazioni di cui alla Legge n. 1329/65 "Sabatini" sarà altresì possibile rivolgersi ai seguenti sportelli territoriali di Artigiancassa S.p.A.

PROVINCIA DI UDINE

Unione Artigiani Piccole e Medie Imprese – Confartigianato
Via del Pozzo, 8 – Udine

PROVINCIA DI TRIESTE

Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste – Confartigianato
Via Cicerone, 9 Trieste

PROVINCIA DI PORDENONE

Unione degli Artigiani e delle Piccole e Medie Imprese della provincia di Pordenone
Via dell'Artigliere, 8 – Pordenone
 

PROVINCIA DI GORIZIA

Confartigianato Imprese Gorizia
Viale XXIV Maggio, 1 - Gorizia

 

Per qualsiasi informazione è possibile contattare gli addetti al supporto delle imprese nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia:

Ettore Filippi - Area manager Artigiancassa Area Nord Est - Veneto e Friuli V.G.
Cell: 366 660 1917

Michele Borga – Artigiancassa Area Nord Est - Veneto e Friuli V.G
Cell: 366 660 1920

Eventuali quesiti andranno indirizzati alla mail: FVGsabatini@artigiancassa.it