La legge 240/81 - Marche

​La legge che ti dà la possibilità di ottimizzare i costi di gestione e beneficiare dei vantaggi fiscali derivanti dal contributo pubblico previsto dalla Legge 240/81.

La legge 240/81 è uno strumento di concessione di contributi agevolativi in conto canoni per le operazioni di locazione finanziaria di acquisto di beni mobili e immobili.

 

Il leasing agevolato è:

  1.  Conveniente: ti permette di dare un taglio ai tuoi canoni di locazione
  2. Semplice: ti permette di beneficiare sin da subito del sostegno e dell’assistenza di professionisti esperti
  3. Flessibile: ti permette di acquistare i beni mobili (automezzi, macchine etc,) e i beni immobili (impianti, laboratori etc.)

 

Artigiancassa è con te

 

L’esperienza, la professionalità, le conoscenze tecniche della legge permettono ad Artigiancassa di curare con efficacia ed efficienza la gestione del leasing e di rendere semplice e chiaro l’intero iter autorizzativo.

 

Clicca “Per saperne di più” per avere informazioni e richiedere un appuntamento con Artigiancassa oppure “Simula” per scoprire come varia il canone del tuo leasing.

La Legge 240/81 - Marche

La legge 240/81 è il principale strumento agevolativo, nel comparto del leasing, per sostenere lo sviluppo produttivo delle imprese artigiane e, in alcune Regioni, delle microimprese operanti nei restanti settori economici. L'agevolazione consiste in un contributo in conto canoni sulle operazioni di locazione finanziaria effettuata dalle Banche/Società di leasing in favore di dette imprese.

DESTINATARI DELLE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA AGEVOLATA

Imprese artigiane costituite anche in forma cooperativa o consortile, iscritte nel Registro Imprese con la denominazione di Impresa Artigiana; aspiranti imprenditori artigiani. E’ prevista anche l'estensione dei benefici agevolativi alle microimprese e alle piccole imprese, ancorché subordinata alla disponibilità di specifiche risorse individuate ed attivate con apposita deliberazione di Giunta regionale. Per ulteriori dettagli si rimanda al regolamento regionale.

DESTINAZIONE DELLE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA AGEVOLATA

Impianto e/o ampliamento del laboratorio; macchine, attrezzi strumentali, automezzi nuovi ovvero usati; investimenti per prevenire/ridurre l'impatto ambientale dei processi produttivi, ovvero per la sicurezza del lavoro, ovvero innovativi. Per ulteriori dettagli si rimanda al regolamento regionale.

TIPOLOGIA DEI CONTRIBUTI

I contributi in conto canoni sono integrati, qualora il finanziamento: - comporti l’assunzione di nuovo personale, da un bonus una tantum; - sia garantito nella misura minima del 30% da un Confidi, da un contributo una tantum a fondo perduto. Per ulteriori dettagli si rimanda al regolamento regionale.

IMPORTO MAX E MIN AMMISSIBILE AL CONTRIBUTO

L'importo massimo agevolabile dell'operazione di locazione finanziaria è di € 500.000,00. Sono escluse dall'agevolazione le operazioni di locazione finanziaria di importo inferiore a € 10.329,14. Per ulteriori dettagli si rimanda al regolamento regionale.

DURATA DELL'AGEVOLAZIONE

Qualunque sia la maggior durata dei contratti di locazione finanziaria, quella ammissibile a contributo in conto canoni non può essere superiore a: 10 anni per beni immobili; 5anni per beni mobili.

MISURA DEL CONTRIBUTO IN CONTO CANONI

Per la quota dell'operazione di locazione finanziaria ammessa al contributo, il contributo stesso riconosciuto all'impresa è determinato in misura percentuale del tasso di riferimento UE vigente alla data di stipula del contratto di leasing. I valori della misura percentuale sono determinati in correlazione a specifiche tipologie di investimento/imprese. Per ulteriori dettagli si rimanda al regolamento regionale.

MISURA DEL CONTRIBUTO UNA TANTUM A FONDO PERDUTO

Il finanziamento garantito da un Confidi di cui all’art. 24 della L.R. 20/03 nella misura minima del 30% del relativo importo può beneficiare, ad integrazione del contributo in conto interessi, di un contributo una tantum a fondo perduto pari al 2% dell’importo della quota garantita del finanziamento nel limite massimo del costo sostenuto dall’impresa per accedere alla specifica garanzia.

MODALITA' DI EROGAZIONE

I contributi sono erogati in unica soluzione (attualizzati al tasso di riferimento UE vigente all'atto dell'attualizzazione stessa, se trattasi di contributi in conto canoni) direttamente all'impresa.

CANALI DI ACQUISTO

Nelle sedi regionali Artigiancassa, in tutti gli Artigiancassa Point dislocati nelle Associazioni di categoria, nei Confidi, le filiali BNL e comunque in tutte le Banche e Società di leasing.